Gli zii figure importanti nello sviluppo di un bambino: spesso secondi genitori

Quanti di voi ricordano con affetto, quando erano piccoli, i pomeriggi trascorsi in compagnia degli zii, il cuore si riempiva di gioia, sono stati e sono ancora in nostri confidenti, i secondi genitori che aiutano a crescere e costruiscono in noi un’eredità emotiva importante.

Tanti sono i tipi di amore ma l’affetto degli zii per i nipoti va oltre i geni, abbracciano come i genitori, giocano con noi come bambini, si prendono cura come se fossero mamme, condividono come se fossero i nostri migliori amici.

Intanto bisogna ricordare bene che nessun’altra figura, sia zia, zio, nonna, nonno o altri, dovrebbe mettere in discussione il ruolo dei genitori altrimenti si potrebbe creare un conflitto nel bambino.

Forse per questo motivo il rapporto con gli zii è più rilassato e giocoso, non ci si aspetta da loro  rimproveri o ordini, rappresentano spesso il “coetaneo” con i quali i bimbi possono giocare in modo più attivo rispetto ai nonni.

Un aspetto importante è quello che gli zii ascoltano spesso senza giudicare, un fattore importante per i piccoli specie quando hanno voglia di aprirsi e parlare delle cose più intime che forse, non desiderano fare con i genitori per paura di sentirsi giudicati e/o rimproverati.

Gli zii sono visti spesso come adulti affettuosi, una riserva di abbracci e baci sempre disponibili, possibilità di essere ascoltati quando si è confusi, un ristoro quando si hanno problemi con i genitori, a loro volta gli zii amano i nipoti come figli.

 Fonte http://donnaweb.net/
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*