Bere caffè ci salva la vita in molte occasioni ci protegge dal cancro al fegato


Bere caffè ci protegge dal cancro al fegato

Se siete amanti del caffè, ma vi sentite ripetere in continuazione che è una bevanda che fa male, non temete, secondo gli studi il caffè contiene molte sostanze che aiutano il nostro organismo come flavonoidi e antiossidanti. Inoltre ha ottimi effetti sulla memoria, stimolandola, oltre a queste che sono le caratteristiche più conosciute della bevanda, non tutti sanno che bere caffè ci protegge dal cancro al fegato. Quindi non è solo una bevanda che ci aiuta a svegliarci la matimages-6tina ma, è un toccasana se preso la mattina una volta al giorno.
Ovviamente non è detto che chi beve caffè non si ammalerà mai di cancro al fegato ma semplicemente questa bevanda è un protettore per esso e che aiuta a proteggerci da disturbi epatici. Il solo consumo di questa sostanza, non può da sola prevenire malattie epatiche ma associata ad una curata alimentazione, fare esercizio fisico ed evitare alcolici e fumo . Non bisogna esagerare con il caffè infatti per stimolare le funzioni del nostro corpo ne bastano due bicchieri al giorno. Quindi sono più i benefici che i danni per chi ne beve.

Altro beneficio importante del caffè è la protezione dall’ Alzheimer , una malattia molto diffusa, anche una buona protezione contro il morbo di Parkinson ed inoltre aiutano a prevenire il diabete di tipo 2. Tutte queste caratteristiche sono state pubblicate su una rivista medica inglese dove vari scienziati e medici spiegano quanto questa bevanda posso aiutare con le sue azioni antiinfiammatorie che agiscono su questi geni che causano l’infiammazione delle cellule epatiche.

Gli acidi contenuti nel caffè di scompongono velocemente e restano attivi per otto ore, e secondo recenti studi, berlo riduce il rischio di tumore al fegato e questo è dovuto alla sua capacità di ridurre il rischio di diabete. Altra incredibile caratteristica dl caffè è la sua capacità di combattere l’accumulo di tessuto connettivo e quindi ci protegge dalla fibrosi epatica. Sicuramente non possiamo anora stimare la quantità esatta da assumere ma possiamo affermare che bere caffè fa bene soprattutto a chi soffre di malattie epatiche e diabete. L’importante è non esagerare nell’assunzione della bevanda perchè come aspetto negativo può causare problemi cardiaci e un alzamento di pressione.download
Secondo quanto pubblicato dalla rivista Nature Neuroscience, il caffè aiuta ,anche se minimamente, a combattere malattie come l’Alzheimer o il Parkinson, ed aiuta la memoria, infatti assumere una tazza di caffè al mattino stimola la memoria aiutandoci a ricordare i nostri impegni di giornata ad esempio.

fonte www,donne.co

I commenti sono chiusi.